Ultime notizie

Home / news

Pubblicità: nel 2023 raccolta positiva per i periodici, negativa per i quotidiani

21 Febbraio 2024

Gli investimenti pubblicitari sulla carta stampata sono diminuiti anche nel 2023. In base ai dati dell’Osservatorio Stampa FCP (Federazione Concessionarie Pubblicità), l’anno scorso il fatturato della raccolta pubblicitaria ha registrato un decremento del 2,7% - in rallentamento rispetto alla flessione del 5,8% del 2022 - scendendo a 560 milioni di euro, contro i 575 milioni di euro di fine 2022 e i 610 milioni di fine 2021.

Male i quotidiani: -4,1%

Nello specifico, la raccolta totale sui quotidiani è ammontata a fine dicembre 2023 a 401,3 milioni di euro, in flessione del 4,1% rispetto al dato di dicembre 2022. La pubblicità Commerciale Locale è quella che ha mostrato la tenuta migliore con un decremento dell’1,6% su base annua, mentre quella Commerciale Nazionale ha segnato una contrazione del 3,2% e la Legale del 2,8%. La peggiore performance spetta alla pubblicità Finanziaria e alla Classified, diminuite rispettivamente del 15,6% e del 14,1%.

Bene i periodici: 1,1%

Il 2023 è terminato con una raccolta in crescita dell’1,1% per i periodici per un ammontare vicino ai 159 milioni di euro. A trascinare la raccolta sono stati i mensili e le altre periodicità che hanno messo a segno incrementi rispettivamente del 5,1% e del 18,1%. La raccolta sui settimanali, invece, ha evidenziato una contrazione del 3%.

Pubblicità 2023: in calo solo quella sulla carta stampata

I dati comunicati da FCP sono simili a quelli arrivati da Nielsen, che per il 2023 indica una contrazione del 4% degli investimenti pubblicitari sui quotidiani e una crescita dello 0,8% per la raccolta sui periodici.

Secondo Nielsen, nel complesso l’anno scorso il settore pubblicitario ha registrato una raccolta in aumento del 2,6% a 9,1 miliardi di euro. Gli investimenti sono aumentati in tutti i mezzi. In particolare, la pubblicità in TV è cresciuta del 2,1%, quella in Radio del 6% e quella Digital - che ormai assorbe quasi la metà del mercato con un business di oltre 4 miliardi di euro e si conferma il mezzo con il maggior fatturato in termini di raccolta - del 3,5%.

Previsioni 2024: atteso un anno positivo in linea con il 2023

Per il 2023 le previsioni di UNA, l’associazione delle imprese di comunicazione, indicano un ulteriore anno di espansione per la raccolta pubblicitaria complessiva, che dovrebbe segnare una crescita compresa tra un 2,5% e un 2,9%, nonostante le incertezze economiche e politiche attese per i prossimi mesi.

A dare una mano agli investimenti pubblicitari saranno importanti eventi sportivi come gli Europei di calcio in Germania e le Olimpiadi in Francia. Il mercato dovrebbe inoltre beneficiare del ritorno di investitori come quelli dell’Automotive, complice la transizione in atto nel settore e la commercializzazione di nuovi modelli di auto elettriche. Altri comparti per i quali è attesa una crescita sono i beni di largo consumo, il turismo e i media/editoria.

Previsioni più prudenti sul 2024 sono arrivate invece da UPA, l’associazione che raggruppa le società che investono in pubblicità. “Si naviga a vista ma il sentiment è di fiducia. Dopo un 2023 che è andato molto bene, mantenere almeno il livello di investimenti dell’anno scorso è un obiettivo a cui possiamo mirare. Se poi potremo fare qualcosa in più, tanto meglio. Ma non mi sbilancio perché la grande incertezza ci obbliga alla prudenza” e “la recessione della Germania potrebbe avere delle ricadute”, ha spiegato il Presidente di UPA Lorenzo Sassoli de Bianchi.

Nei primi due mesi del 2024 il fatturato netto degli investimenti pubblicitari sulla carta stampata ha segnato una contrazione del 13,7% rispetto ...
Con il numero 3567, disponibile da mercoledì 3 aprile, il settimanale a fumetti più amato da grandi e piccini taglia il traguardo dei ...
Riportiamo il calendario fiscale realizzato dagli esperti di Confcommercio con evidenziati i prossimi appuntamenti con il fisco. Uno strumento utile ...
Confcommercio resta in prima linea nella sfida della transizione ecologica e ha deciso di rafforzare ulteriormente l’iniziativa ImprendiGreen, ...

SNAG - Sindacato Nazionale Autonomo Giornalai
Codice Fiscale 80108230154
Via San Vito, 24 - 20123 Milano
0286984413
0280298390
@ segreteria@snagnazionale.it

Seguici su: